Home La posta di Adelino L’estero è la sola soluzione per i nostri giovani?

Sfoglia il giornale

 

Maggio

Aprile

 

 

 

giornale delle giudicarie aprile 2014

Traduzioni e Comunicazione

L’estero è la sola soluzione per i nostri giovani?
Scritto da Administrator   
Giovedì 10 Aprile 2014 06:50

Sig. Amistadi, leggo che la disoccupazione giovanile in Italia è salita al 42%, milioni di ragazzi senza lavoro e senza speranza, una situazione drammatica che cominciamo a vivere anche in Trentino. Mi sono convinta che i nostri ragazzi debbano fuggire all’estero, se vogliono avere un futuro, è triste, ma è così. Nè saprei che scuola consigliare dopo le medie, dato che gran parte dei disoccupati sono laureati. Siamo nella nebbia più fitta, lei che ne dice?

Una mamma tionese

Non c’è dubbio che sono molti i giovani che espatriano in cerca di sistemazione, ma questo succede anche in Francia, in Spagna, persino in Germania. Ormai la circolazione dei “cervelli” è più facile ed è la benvenuta. Per questo credo che molti giovani vadano all’estero soprattutto per crescere, imparare le lingue e fare preziose esperienze, più che per scappare di casa in cerca di lavoro. Accumuleranno, così, un patrimonio utile al loro ritorno in patria, perche l’Italia, nonostante le attuali turbolenze, offre ancora grosse opportunità per chi ha saputo restare in campana con la tecnologia e la globalizzazione oggi trionfanti. Infatti, dopo qualche anno, sono in molti a rientrare. In quanto agli studi da intraprendere, forse gli indirizzi tecnici sono i più indicati, ho letto da qualche parte come la Toyota, Philip Morris, Lamborghini-Audi ed altre grandi imprese, investano in Italia perché qui trovano manodopera preparata, bravi tecnici, ed ottimi manager. Quindi ragazzi miei, se avete l’opportunità di andare all’estero, andateci al volo, fate le vostre esperienze, ma poi investite su voi stessi e sull’Italia, che vi accoglierà a braccia aperte. (a.a.)