Home

Sfoglia il giornale

 

Maggio

Aprile

 

 

 

giornale delle giudicarie aprile 2014

Traduzioni e Comunicazione

Giornale delle Giudicarie
Crisi, c’è cauto ottimismo
Scritto da r.b.   
Domenica 17 Maggio 2009 21:24

Incontro tra categorie economiche e vertici provinciali a Tione
Crisi, c’è cauto ottimismo
Innovazione e accesso al credito semplificato le ricette per uscire dal tunnel

Incontro tra artigiani-industriali e assessore provinciale Alessandro Olivi a fine aprile al teatro di Tione per discutere di crisi economica in Trentino e in Giudicarie. Buono comunque, perché finalmente in questi convegni politica ed economia si sono trovate realmente a discutere di tematiche molto concrete, situazione economica, ruolo delle casse rurali e banche, difficoltà ad accedere al credito. Il risultato finale, è quello all’insegna del cauto, molto cauto, ottimismo per i mesi a venire.

Leggi tutto...
 
Invasione di gente e colori al Gran Carnevale di Storo
Scritto da e.p.   
Venerdì 06 Marzo 2009 03:06

Carnevale
Invasione di gente e colori al Gran Carnevale di Storo
Festa riuscita e gran folla nello storico carnevale giudicariese

STORO.   Le aspettative   anche stavolta non  sono   state   smentite.  Sia alla prima che alla seconda delle apparizione  il Gran Carnevale di Storo ha ancora una volta colto nel segno, tanto  che   in  quell’autentica invasione di  gente e di colori non solo si è ritrovato un paese ma  più valli. Ma la manifestazione di Storo da qualche anno a questa parte  è non solo una festa ma anche   una sfida dove sono in tanti a confrontarsi.

Leggi tutto...
 
I 40 anni di Woodstock al carnevale di Tione
Scritto da r.b.   
Sabato 28 Febbraio 2009 15:09

La piazza del municipio stracolma come non si era mai vista e una giornata invernale sì, ma tutt’altro che fredda, hanno fatto da cornice all’edizione 2009 del Gran Carnevale di Tione. Una competizione che ha visto il trionfo del carro dei ragazzi di Tione sul quarantennale della contestazione con “Woodstock 1969-2009”, primo davanti a tutti con 421 punti, a premiare una realizzazione di pregevole fattura, un’ottima coreografia e un gruppo molto colorato di “figli dei fiori” ed inscenare le danze tipiche dell’epoca. Al secondo posto, con 373 punti si è classificata “La rapa nella roccia” di Bondo con un gruppo mascherato molto consistente di oltre 70 figuranti in costume medievale.

Leggi tutto...
 
La Pat salva il Caseificio Pinzolo Fiavè
Scritto da r.b.   
Venerdì 06 Marzo 2009 02:57

La Pat salva il Caseificio Pinzolo Fiavè
9 milioni dalla Provincia e 13 dalle Rurali per acquistare gli stabilimenti

22 milioni di euro. Questo il conto “salato” per il salvataggio del Caseificio Pinzolo-Fiavè deliberato dalla Provincia ed affidato a Cooperfidi con 13 milioni che arriveranno dalle Casse Rurali e 9 dalla Pat per l’acquisto degli immobili attualmente di proprietà del caseificio. Il testo del Protocollo d’intesa con il caseificio Pinzolo-Fiavè Rovereto Sca (in sigla Cpfr), la Federazione trentina della cooperazione e Cooperfidi è stato approvato dalla Giunta provinciale venerdì 27 febbraio e conferma le voci già sul piatto da mesi circa un forte intervento dell’ente pubblico assieme alle casse rurali per salvare una situazione molto difficile.
Il debito del Caseificio Pinzolo- Fiavè era giunto infatti a 42 milioni di euro mettendo in serio dubbio la possibilità di andare avanti e preoccupando non poco l’intero settore dell’allevamento.  Il testo recepisce il Piano di salvataggio predisposto dal caseificio, centrato in particolare su una consistente riduzione dell’indebitamento finanziario e sulla ridefinizione delle politiche produttive e commerciali. Per quanto di sua competenza la Provincia si impegna ad adottare gli atti necessari riguardanti l’assegnazione delle risorse a valere sul fondo immobiliare previste nel Bilancio.

Leggi tutto...
 
Caseificio, 30 milioni per il salvataggio
Scritto da r.b.   
Martedì 24 Febbraio 2009 07:40

Caseificio, 30 milioni per il salvataggio
La Cooperfidi acquista gli immobili. Riapre la sede di Giustino, prezzo del latte bloccato fino al 5 marzo

Alla fine l’operazione salvataggio del caseificio Fiavè-Pinzolo si è fatta. 30 milioni di Euro da parte di Cooperfidi per l’acquisto degli immobili delle varie sedi del Caseificio, che poi saranno date all’azienda ad affitto agevolato. Una boccata d’aria, che si somma alla riapertura del Caseificio di Giustino il 23 gennaio, dopo circa un mese di chiusura, aprendo uno spiraglio in fondo al lungo tunnel della crisi imboccato dal caseificio lo scorso anno. Il centro di produzione di proprietà del Caseificio Pinzolo Fiavè Rovereto aveva infatti chiuso lo scorso 22 dicembre in seguito (secondo fonti ufficiali) al blocco del software che gestiva il funzionamento degli impianti, una sorta di computer di bordo del caseificio.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 131 132 133 134 Succ. > Fine >>

Pagina 134 di 134