Home

Sfoglia il giornale

 

Maggio

Aprile

 

 

 

giornale delle giudicarie aprile 2014

Traduzioni e Comunicazione

Patt: avanti c’è posto per tutti

Non conosciamo personalmente Carlo Pedergnana, quindi dobbiamo affidarci ai giornali ed a radio scarpa. Mauro Ottobre giura che era un suo grande amico e con lui aveva un disegno politico ben preciso: defenestrare il sen. Franco Panizza dalla segreteria del Patt. Ma poi in area Cesarini il Pedergnana si sfila da Mauro Ottobre, lo pugnala alle spalle – come dice il buon Mauro – salta sul carro del sen. Panizza e viene eletto presidente del Partito. Il tradimento paga. Ma di chi spada ferisce, di spada perisce. 

Leggi tutto...
 
Allevatori, preoccupa il prezzo del latte

 

A preoccupare gli allevatori giudicariesi e trentini in questi primi mesi dell’anno è di certo il prezzo del latte, quantomai basso, che abbatte i margini di guadagno per gli imprenditori agricoli. 

Leggi tutto...
 
70 posti in più per l’Intervento 19

Negli ultimi quattro anni sono aumentati costantemente gli iscritti alle liste dell’Intervento 19, l’azione promossa dall’Agenzia del Lavoro a favore dei lavoratori disoccupati, deboli e svantaggiati. Sono i numeri a testimoniare un incremento indicativo della crisi occupazionale che stiamo tuttora vivendo e che si è abbattuta particolarmente sulle categorie sociali più deboli, specie per quanto riguarda il genere femminile: infatti dai 204 iscritti in Giudicarie nel 2012, si è progressivamente passati ai 450 del 2016.

Leggi tutto...
 
Esperienza alla guida di San Lorenzo-Dorsino

 

Continuiamo con la nostra rubrica “I nuovi sindaci”, volta a conoscere meglio gli amministratori pubblici eletti nell’ultima tornata elettorale. Grande interesse suscitano ovviamente i neosindaci dei Comuni nati da fusioni, sempre più numerose nel territorio delle Giudicarie. Questo mese abbiamo intervistato Albino Dellaidotti, che, a capo della lista civica “Le Dieci Ville”, è stato eletto nel maggio 2015 primo sindaco di San Lorenzo Dorsino. Profondo conoscitore della vita politica del comune delle Esteriori (è stato sindaco di Dorsino per tre legislature), questa volta rivendica per sè un ruolo da “tutor” per i numerosi giovani che compongono la sua squadra di governo. Contattato subito dopo la sua elezione, ci aveva fatto sapere che la sua maggiore preoccupazione era quella di portare a pieno compimento la fusione tra i due comuni, rendendola effettiva anche nei servizi che vengono forniti al cittadino nella vita di ogni giorno. Ed è il primo argomento che gli chiediamo di sviscerare.

Leggi tutto...
 
Riforma del credito cooperativo: salvaguardato il patrimonio indivisibile

 

Se in sede di conversione parlamentare, il decreto sulle BCC ha subito modifiche molto significative, lo si deve anche alla delegazione parlamentare trentina di maggioranza, che ha lavorato fianco a fianco con la Presidenza della Provincia e con gli organi dirigenti del movimento cooperativo ed ha saputo far valere alcune questioni, che possiamo dire di “principio”, a salvaguardia del modello cooperativo. 

Leggi tutto...
 
Indigestioni subdole

Proprio in questi giorni mi è stata data da leggere una notizia apparsa sulla stampa nazionale, una notizia curiosa, tutta da ridere, ma poi, soppesata, altamente significativa: dodici anziani sono stati ricoverati d’urgenza in ospedale, a Natale, per aver mangiato e bevuto a crepapelle, fino allo svenimento.

Leggi tutto...
 
Sull’ospedale di Tione c’è ancora “maretta”

Della manifestazione per l’ospedale di Tione, a qualche settimana di distanza, rimane un piccolo cartello rosso e bianco fuori dall’entrata principale - una cicogna barrata con gli orari nei quali il parto, a Tione, è concesso - ma quello che fa specie dopo la discesa in piazza di tante persone - settecento, mille anche si è detto - è il silenzio, assordante, di Trento. 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 96